domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Home / Editoriale / Consiglio per gli studenti: pagate il Mav online!

Consiglio per gli studenti: pagate il Mav online!

genius cardCari colleghi, questa settimana voglio proporvi un editoriale diverso. Non si tratta di un commento personale su una notizia che avete letto in settimana, ma di un consiglio che vi voglio dare. Come avete letto nei giorni scorsi, lunedì 18 aprile l’UniMe ha iniziato ad inserire su Esse3 i Mav relativi alla prima rata del conguaglio con scadenza fissata per il 30 aprile. Molti di voi hanno subito manifestato un po’ di preoccupazione in merito a delle possibili code presso le banche per pagare la rata, mancando solo 10 giorni alla scadenza ed essendoci di mezzo la festività del 25 aprile. Ma voglio darvi un suggerimento: forse non tutti sanno che il Mav può essere pagato in pochi minuti attraverso un bonifico online. Se siete in possesso di una Genius Card è tutto molto semplice: basta entrare nell’area clienti del sito dell’Unicredit utilizzando i vostri dati (che solitamente vengono forniti dalla banca al momento della sottoscrizione della carta) e cercare la voce “Bonifico”. Dopo pochi passaggi avrete completato l’operazione e vi sarete risparmiati un’inutile fila in banca. Il vostro conto online però non è sufficiente per pagare la prima rata? Allora prima di effettuare il pagamento potete risolvere questo problema facilmente: molte filiali Unicredit (di sicuro quella di piazza Cairoli e quella di fronte allo svincolo autostradale di San Filippo, ma probabilmente anche altre) hanno alcuni sportelli automatici, gli stessi tramite i quali prelevate denaro, che vi danno anche la possibilità di inserire contanti per ricaricare la vostra Card, senza dover fare anche in questo caso una fila inutile. Vi parlo di Genius Card perché chi vi scrive fa così da ormai due anni, ma con molta probabilità potete effettuare il pagamento online anche se avete carte diverse collegate ad altre banche. Date un’occhiata al sito della vostra banca, dunque, per vedere se avete la possibilità di effettuare il pagamento online, invece di perdere tempo con le solite lunghe file in banca. E parlo proprio con te, universitario messinese medio, che come ogni anno aspetterai l’ultimo giorno disponibile per gare. Non ti ridurre all’ultimo minuto o se proprio ami l’ebrezza della scadenza imminente, puoi anche pagare online alle 23.59 del 30 aprile. Certo, poi ti potrebbe cadere la connessione in quel momento e la tua reazione non sarebbe per niente carina, considerando che saresti costretto al pagamento della mora, ma questi sono dettagli.

Scherzi a parte, ribadiamo il concetto, o meglio, il nostro consiglio: se non amate le file, pagate il Mav tranquillamente dal vostro letto tramite i servizi online delle vostre banche. Potreste utilizzare quel tempo risparmiato per studiare, chissà. Vi ricordo che l’UniMe sta pensando a delle possibili rimodulazioni delle tasse che eventualmente avranno effetto con seconda e/o terza rata. Infine ricordo, a chi non avesse letto il post nella nostra pagina Facebook, che abbiamo lanciato ieri il nostro canale sull’ormai famosa app Telegram. Una volta iscritti (cliccando qui), riceverete una notifica sul vostro smartphone ogni volta che pubblicheremo un articolo su questo sito. In questo modo non vi perderete nessuna novità e nessun evento che verrà annunciato qui. In poche ore contiamo già quasi 100 iscritti e molti di voi, dunque, stanno leggendo questo editoriale proprio tramite la notifica ricevuta sull’app.

Controlla Anche

proroga unime

UniMe, l’Università delle proroghe

L’UniMe di Pietro Navarra, Rettore dall’estate del 2013, in futuro potrebbe essere ricordata come “l’Università …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *