martedì , 17 ottobre 2017
Ultime Notizie
Home / Notizie UniME / Dicam, oggi a Giardini Naxos la premiazione di 5 studenti

Dicam, oggi a Giardini Naxos la premiazione di 5 studenti

I 5 studenti vincitori del concorso insieme al Professor Pira.
I 5 studenti vincitori del concorso insieme al Professor Pira

Verranno premiati oggi, giovedì 21 aprile alle 19 a Giardini Naxos, all’interno dell’evento organizzato dai Rotary Club di Taormina, Stretto di Messina e Messina Peloro, accompagnati dal docente Francesco Pira, gli studenti Alessio Micalizzi, Paolo Vinci, Antonio Paviglianiti, Nicola Ripepi e Marco Celi del Corso di laurea in Scienze dell’Informazione, Comunicazione pubblica e Tecniche giornalistiche del Dipartimento di Civiltà Antiche e Moderne dell’Università di Messina di cui è Coordinatore la professoressa Marianna Gensabella. Gli studenti riceveranno una borsa di studio per la realizzazione di uno spot sulla prevenzione dei tumori del colon retto. Il professor Pira illustrerà nell’ambito dell’evento il lavoro svolto dagli studenti che lui stesso ha coordinato. Sarà presente il Direttore del DICAM Mario Bolognari.
Nell’ambito del progetto distrettuale di servizio “Conoscere per vincere. Il Rotary per la prevenzione sanitaria”, le tre sezioni del club service avevano promosso nei mesi scorsi un concorso per acquisire progetti atti a sensibilizzare la popolazione sull’importanza della prevenzione primaria (stili di vita, alimentazione, fumo, etc…), al fine di limitare l’insorgenza del carcinoma retto-colico, nonché sull’importanza della diagnosi precoce per le aspettative di vita del paziente.
Con la supervisione della Coordinatrice del Corso Marianna Gensabella e seguiti dal docente di Teorie e tecniche del linguaggio giornalistico Francesco Pira, i cinque studenti hanno realizzato un elaborato multimediale della durata di un minuto. Nello spot viene affrontato il delicato tema della prevenzione del carcinoma retto-colico, attraverso la sensibilizzazione dei soggetti a rischio, puntando sui benefici che non solo lo stesso soggetto, ma anche il suo intero nucleo familiare, potrebbe ricevere dall’effettuare lo screening test al fine di agire tempestivamente sull’eventuale insorgere di patologie tumorali.

Controlla Anche

Fonte: radiostreet.it

Minaccia informatica via mail, Unime avverte gli studenti

Unime, attraverso il sito ufficiale, avvisa gli studenti che sta circolando tramite email un messaggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *