mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Home / Eventi UniME / Doping: passato, presente e futuro: domani il convegno

Doping: passato, presente e futuro: domani il convegno

doping panathlon unimeL’Associazione universitaria Messina Giovane, in collaborazione con il Panathlon Club Junior di Messina, ha organizzato per domani, mercoledì 25 maggio (e non 24 maggio, come scritto erroneamente su unime.it), il convegno “Doping: passato, presente e futuro”, che si svolgerà dalle ore 9 nell’Aula Magna del Pad. F dell’A.O.U. “Policlinico G. Martino”. All’incontro interverranno il Professor Marco Bernardi, Docente di Fisiologia e Metodi e Didattica delle attività motorie presso Università di Roma “La Sapienza”, il Professor Gioacchino Calapai, docente di Farmacologia e tossicologia presso l’Università di Messina, il Professor Vincenzo Macaione, docente di Biochimica Clinica presso l’Università di Messina e la dottoressa Silvia Bosurgi, oro olimpico Atene 2004, seconda classificata all’ultimo campionato femminile di Serie A1 di pallanuoto con la Waterpolo Messina e docente di Teoria Tecnica e Didattica delle Attività Natatorie. Il convegno sarà moderato dalla studentessa, componente di Messina Giovane, Jasmine Pantano. I relatori tratteranno,a partire dai meccanismi molecolari e fisiopatologici delle diverse sostanze dopanti, consentite e vietate dai diversi regolamenti, gli effetti sull’organismo degli atleti e delle loro performance, attraverso un’analisi focalizzata su differenti prospettive. Questi argomenti sono oggi di spiccata attualità e di grande interesse non solo per le future generazioni di medici, ma per tutti coloro che si affacciano al mondo delle attività sportive, e crediamo sia importante trattarli anche per favorire attività di prevenzione all’uso di sostanze dopanti. La partecipazione al convegno consentirà l’attribuzione di 0,50 CFU.

Controlla Anche

jury chechi unime

Jury Chechi all’Unime il 16 febbraio

Ospite d’eccezione, giovedì 16 febbraio, all’Unime: alle ore 10, l’ ex ginnasta Jury Chechi terrà …