mercoledì , 18 ottobre 2017
Ultime Notizie
Home / Notizie UniME / Nuovo indirizzo email istituzionale UniME: come si configura, e a cosa serve?

Nuovo indirizzo email istituzionale UniME: come si configura, e a cosa serve?

mail

In un periodo in cui gli studenti dell’Università di Messina sono decisamente confusi a causa degli ormai famosi problemi legati all’acquisizione dei dati dell’Isee (anche se ormai la situazione, dopo mesi di problemi vari, si sta sistemando) ed ai ritardi di emissione della nuova Unime Card, l’Ateneo peloritano ha deciso di regalarci un nuovo (?) indirizzo email istituzionale.

Prima
Come molti di voi già sapranno, già da tempo ogni studente aveva un indirizzo email al quale si poteva accede (anzi, al quale si può ancora accedere) tramite il sito mail.studenti.unime.it e digitando codicefiscale@studenti.unime.it come username, aggiungendo poi la stessa password utilizzata per accedere al portale Esse3.

Adesso
D’ora in poi accedendo alla vecchia email, è possibile impostare un nuovo indirizzo all’interno della stessa casella, con il formato nome.cognome@studenti.unime.it e con la solita password di Esse3. L’Università ha anche fornito una guida per impostare questo nuovo indirizzo.

Ma questa email istituzionale, a cosa serve? Proprio come quello “vecchio”, essendo un servizio fornito da Google, permette l’utilizzo di Gmail e Google Drive. Proprio come quello “vecchio” dovrebbe essere utilizzato per tutte le comunicazioni tra Ateneo e studenti (state tranquilli, ora sì che le segreterie vi risponderanno prontamente!), tra docenti e studenti (e viceversa) e, secondo quanto scritto nel comunicato ufficiale dell’UniMe, “per le comunicazioni tra studenti e mondo universitario”. Ma quale sarebbe questo mondo universitario, poi?

Poi, proprio come quello “vecchio”, questo indirizzo ha anche lo scopo di far ricevere agli studenti alcuni questionari sulla valutazione dei servizi. L’ultimo di questi, sempre secondo quanto scritto su unime.it, permetterebbe agli studenti di “collaborare al miglioramento dei servizi offerti dall’Ateneo e, se vorranno, potranno dare utili suggerimenti che saranno attentamente vagliati”. Ma in realtà in tanti ci hanno segnalato di non aver ricevuto il questionario (ed il sottoscritto è fra questi). Insomma, forse è ancora presto per le sentenze, ma secondo me, proprio come quello “vecchio”, la reale utilità di questo nuovo indirizzo è molto poco chiara.

Controlla Anche

Fonte: radiostreet.it

Minaccia informatica via mail, Unime avverte gli studenti

Unime, attraverso il sito ufficiale, avvisa gli studenti che sta circolando tramite email un messaggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *