domenica , 23 luglio 2017
Ultime Notizie
Home / Notizie UniME / Segnalato da voi: le condizioni del Cospecs (FOTO)

Segnalato da voi: le condizioni del Cospecs (FOTO)

Una nostra collega, qualche giorno fa, ci ha contattato per segnalarci la situazione in cui versano i locali del Cospecs, Dipartimento di Scienze Cognitive, Psicologiche, Pedagogiche e degli studi culturali, situati in via Concezione (ex Magistero). Le foto che potete in basso, in effetti, testimoniano quanto aule e bagni siano in condizioni non perfette, per usare un eufemismo. Alcune foto mostrano i bagni dello scantinato, dove ci sono tre aule più alcuni uffici di due professori ed una sala multimediale. “I bagni non funzionano – ci spiega la nostra collega – e come vedete uno ha il sacchetto di plastica. Quello con all’interno quella strana roba nera dentro si è allagato praticamente e non scarica. Il lavandino funziona ma non c’è sapone e nemmeno carta igienica. Poi c’è quello che funziona come ripostiglio per la signora delle pulizie. Nemmeno quello funziona nonostante qualcuno lo utilizzi ogni tanto e ci lasci dei bei ricordi”. In altre foto potete notare il soffitto del secondo piano che perde pezzi. “Sotto ci dovrebbe essere un’aula studio – continua a spiegarci la collega – con quattro tavoli messi in croce e sporchi perché dal tetto cade la pittura. Molte finestre sono in pessime condizioni ed entra acqua quando piove”.

Come potete notare, molte finestre hanno un foglio attaccato con scritto “Guasta”, riferito alle molte serrande rotte. “Quando fa caldo – ci spiega la collega – entra il sole e si muore veramente di caldo lì dentro. Alcune non si aprono proprio. Questa serranda (quella totalmente abbassata) non funziona forse da più di un anno ed è sempre chiusa. Si trova nel corridoio del piano terra. Molte non funzionano e le cinghie delle serrande sono rotte”. Molti bagni sono rotti da una vita ed hanno sempre funzionato ad intermittenza. Li aprivano e poi si rompevano di nuovo. Nelle ultime foto potete vedere i bagni del piano terra. Di cinque ne funzionano solo tre. La scritta WC uomini è fuori dal bagno in cui c’è il sacchetto nero che si vede nella foto. Lo scarico spesso non funziona e perde acqua. Sia dallo scarico che da quei buchi che vedete nel muro. Anche qui niente carta e niente sapone. E sapete il bello? Non si può buttare la carta nel gabinetto perché sennò si ottura. Quindi la buttano tutti nel cestino ed in una giornata sai cosa significa? Immaginate lo schifo e la puzza perché siamo molte donne e e abbiamo il ciclo. Non mi dilungo oltre e vi lascio immaginare”. Come vedete, le condizioni non sono delle migliori. Se volete segnalarci situazioni simili, scriveteci all’indirizzo universitariomessinese@gmail.com o, ancora meglio, con un messaggio privato sulla nostra pagina Facebook. Ringraziamo la nostra collega per la segnalazione.

Controlla Anche

Fonte: radiostreet.it

Iscrizioni Unime, venerdì il via: agevolazioni e novità

Venerdì 14 luglio si apriranno le iscrizioni per l’anno accademico 2017/18 all’Università degli Studi di …