mercoledì , 24 maggio 2017
Ultime Notizie
Home / Editoriale / Strumento nuovo, passione “vecchia” per continuare ad informarvi

Strumento nuovo, passione “vecchia” per continuare ad informarvi

Universitario Messinese Logo

Forse molti di voi non lo sapranno, ma il prossimo 10 maggio la nostra pagina Facebook, L’Universitario Messinese, compirà 5 anni. Poco meno di un lustro fa nasceva, un po’ per gioco, questo spazio sul famoso social network con l’obiettivo di raggruppare e far divertire con dei link “pungenti” buona parte degli studenti della nostra amata/odiata Università, che hanno subito apprezzato in gran numero.
Con il tempo la pagina ha deciso di avere anche la funzione di informarvi su tutte le novità, di aiutarvi a risolvere i problemi che in questa giungla chiamata UniMe non mancano mai, ma, proprio come in origine, anche di divertirvi, sdrammatizzando e provando a regalarvi una risata tra una pausa studio e l’altra.

Nel corso degli anni la pagina è cresciuta sempre di più e con il passare del tempo abbiamo capito di avere una grande possibilità, diventata ormai quasi una responsabilità: raggruppando migliaia di studenti abbiamo capito che, anche (e molte volte “soprattutto”) grazie al vostro aiuto, possiamo aiutarvi a risolvere i problemi che contano davvero.

Possiamo informarvi su molte novità e iniziative che spesso e volentieri non vengono ben diffuse dal nostro Ateneo (anche se, dobbiamo ammetterlo, negli ultimi 2-3 anni l’Università ha fatto passi da gigante nel campo della comunicazione), possiamo dirvi quello che vi direbbero (o che non vi direbbero) in segreteria dopo ore di fila (e chi risiede fuori Messina, sa quanto può essere utile, visto che a quanto pare le segreterie dei nostri dipartimenti non sempre sanno come si fa a rispondere ad una telefonata o a rispondere ad una e-mail), possiamo provare a fare luce su tanti problemi che spesso e volentieri conoscono solo pochi studenti (vedi la recente questione delle lauree delle Professioni Sanitarie o la chiusura dello sportello di Sant’Agata Militello). Non è un caso se negli ultimi mesi, visti i tanti problemi relativi a Isee, Unime Card, Atm, lauree di marzo (solo per elencarne alcuni) siamo stati bombardati dai vostri messaggi privati sulla pagina Facebook: diverse decine di messaggi a settimana, a volte anche centinaia, ai quali rispondiamo il più velocemente possibile, senza lasciare neanche un collega senza una risposta, che sia più o meno esaustiva. E dobbiamo dirvi che, da semplici studenti, non c’è nulla di più bello che leggere un vostro “grazie, mi hai salvato/a”, “grazie, per fortuna ci siete voi”. Non è un’autocelebrazione, sia chiaro. Vogliamo solo farvi capire quanto ci faccia piacere potervi dare una mano, per quanto sia possibile con i nostri mezzi.

 

Insomma, grazie a voi che negli anni ci avete dato fiducia, abbiamo capito che possiamo fare tanto per voi. Il 2015 è stato un anno cruciale per noi: abbiamo raggiunto i 10.000 “mi piace” su Facebook, abbiamo inaugurato un servizio di newsletter che ad oggi conta già quasi 2.000 iscritti, abbiamo avviato delle sponsorizzazioni con attività locali che ci hanno dato la possibilità di consentirvi di fare fotocopie e/o acquistare libri presso alcune attività a prezzi vantaggiosi (e in questo settore ci stiamo muovendo per provare a offrirvi sempre di più). Il 2016 l’abbiamo iniziato continuando a provare a migliorare quanto di buono fatto nell’anno passato e portandovi un’altra novità.
Abbiamo realizzato un logo per dare un’identità al progetto e adesso abbiamo finalmente realizzato
questo sito internet, con il quale vogliamo continuare ad aggiornarvi frequentemente su tutte le novità che riguardano la nostra Università in uno spazio che rispetto ad una pagina Facebook vi permetterà di trovare con un click tutte le informazioni che cercate (ma sia chiaro, la pagina non diminuirà la sua attività, anzi). Vogliamo creare uno spazio dedicato al dialogo con le associazioni studentesche, dove potrete leggere tutte le proposte che (se vorranno) loro stessi ci invieranno, dove potrete proporre voi stessi le idee alle associazioni, dove potrete dire la vostra, sempre e comunque. Vogliamo valorizzare le vostre idee e dare voce alle vostre esperienze. Vogliamo migliorare la vostra esperienza quotidiana in questa Università e, nel nostro piccolo, in questa città.

Questo lo potremo fare solo se continuerete a seguirci come avete fatto in questi (quasi) 5 anni, se continuerete ad aiutarci con le notizie che spesso e volentieri ci segnalate e che noi stessi poi condividiamo con tutti i colleghi iscritti alla pagina, se ci darete la fiducia che ci avete sempre dimostrato, se continuerete a sposare le nostre iniziative, se continuerete a darci il vostro feedback, positivo o negativo che sia. Insomma, siamo sempre noi, la pagina rimarrà sempre attiva con la stessa intensità (anche maggiore, se possibile), questo è solo un nuovo mezzo per continuare ad aiutarvi con la stessa, solita, “vecchia” passione.

Salvatore & Simone

Controlla Anche

proroga unime

UniMe, l’Università delle proroghe

L’UniMe di Pietro Navarra, Rettore dall’estate del 2013, in futuro potrebbe essere ricordata come “l’Università …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *